Icona di Jamulus. Links alla pagina di Wiki
Navigazione Aperta

Installazione su Linux

Assicurati di aver letto la pagina Primi Passi.

Al momento, non esiste un pacchetto ufficiale per Jamulus

C’è una lista di pacchetti non ufficiali per diverse distribuzioni su questa pagina. Si può usare in alternativa uno script “all-in-one”.

Altrimenti, niente paura, compilare i sorgenti non è impossibile:

Scaricare i sorgenti di Jamulus

  1. Aprire il terminale (su Ubuntu o altre distro si può digitare - CTRL+ALT+t)
  2. Scaricare e scompattare l’ultima versione digitando i seguenti comandi:
    wget https://github.com/corrados/jamulus/archive/latest.tar.gz
    tar -xvf latest.tar.gz
    

Installare le dipendenze

Per prima cosa aggiornare la lista dei pacchetti (es. sulle distro basate su Debbian sudo apt-get update).

Su Distro basate su Ubuntu 18.04+, o Debian 9 oppure 10 digitare:

sudo apt-get install build-essential qt5-qmake qtdeclarative5-dev qt5-default qttools5-dev-tools libjack-jackd2-dev

Su Debian 11 (bullseye) o successive, e su Raspberry Pi Raspbian Buster release o successive, digitare:

sudo apt-get install build-essential qtdeclarative5-dev qt5-default qttools5-dev-tools libjack-jackd2-dev

Su Fedora digitare:

sudo dnf install qt5-qtdeclarative-devel jack-audio-connection-kit-dbus jack-audio-connection-kit-devel

Qjackctl: Un tool non indispensabile ma utile

QjackCtl è un tool grafico per la gestione dei settaggi del server audio Jack (non fà parte della lista delle dipendenze). Si installa con il comando:

sudo apt-get install qjackctl

Sarebbe opportuno usare un kernel a bassa latenza (es. per Ubuntu 18.04: sudo apt-get install linux-lowlatency-hwe-18.04).

Compilare Jamulus

Entriamo nella cartella Jamulu appena scaricata e scompattata:

cd jamulus-latest

Compiliamo il codice con i seguenti comandi(il comando make avrà bisogno di qualche minuto per essere completato):

qmake Jamulus.pro
make clean
make
sudo make install

Configuriamo la scheda audio

Configurare Jack tramite QJackCtl

Il client Jamulus per funzionare ha bisogno che Jack sia attivo, ma è necessario configurarlo. E’ fortemente raccomandato usare QjackCtl per le configurazioni.

  1. Aprire il Terminale (Shell) per es. con Crtl-Alt-T ed
  2. Eseguire il comando qjackctl, si aprirà una finestra nominata: Jack Audio Connection Kit
  3. E’ possibile configurare l’Hardware audio secondo le indicazioni riportate sotto (è possibile testare settaggi differenti secondo le prestazioni della strumentazione a disposizione):
  • Selezionare l’ Interfaccia da usare (selezionare dall’elenco tra le schede audio disponibili)
  • Settare il Sample Rate a 48000
  • Settare i Frames/Period to 128 e la voce Periods/Buffer a 2 per cominciare.

Riavviare Jack per rendere effettive le modifiche apportate.

Avviare Jamulus

  1. Aprire il Terminale (Shell) per es. con Crtl-Alt-T ed
  2. Eseguire il comando Jamulus (con la ‘J’ Maiuscola) per avviare il client

Jamulus verrà installato su /usr/local/bin. Adesso puoi rimuovere la cartella contenete i sorgenti.

Se si riscontrano problemi nell’ascolto (in particolare “XRUN errors” riportati nel log di Jack/QJackCtl) provare con valori più alti (es. 256 “frames” o 3 “periods”) rispetto a qualli riportati al punto 3. Valori più bassi (es. 64 frames) migliorano le performance ma aumentano le probabilità di avere un ascolto pessimo. Altrimenti consultare la pagina di Risoluzione Dei Prblemi.

Installato?

Consulta la pagina di Configurazione Hardware. Per informazioni dettagliate su come usare Jamulus, consultare la pagina del manuale utente.

Per aggiornare il software quando esce una nuova Release

Scaricare i sorgenti tramite il comandi per ottenere Jamulus e ripetere le istruzioni per compilare il software come se fosse una nuova installazione.

Notes for geeks

  • Il “make clean” è essenziale per rimuovere i file Qt generati automaticamente che sono presenti nel file .tar.gz e potrebbero non corrispondere alla versione Qt che stai utilizzando.

  • Per usare una libreria OPUS condivisa esterna invece dell’integrata usa qmake " CONFIG + = opus_shared_lib "Jamulus.pro.

  • Usare qmake" CONFIG + = noupcasename "Jamulus.pro affinché il nome di destinazione dell’output di questo software sia ** j ** amulus invece di ** J ** amulus.

  • Per gli untenti di Raspberry Pi: potrebbe essere necessario compilare l client su un altra macchina ed eseguirlo sul Raspberry Pi. In tal caso, le uniche librarie di cui hai bisogno sono quelle necessarie per un server headless, ma con in più i pacchetti per Jack.

  • A partire dalla versione 3.5.3, Jamulus non è più compatibile con Qt4.

Raccontaci la tua esperienza - partecipa al nostro sondaggio anonimo!

Questa documentazione è concessa in licenza con una [Licenza Creative Commons] (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0/deed.en) {: target = “ blank” rel = “noreferrer”}. Vuoi [contribuire] (Contribution)? _